Mar. Lug 5th, 2022
alimenti antiossidanti naturali

La natura mette a disposizione dell’uomo non solo gli antiossidanti endogeni, ovvero gli elementi prodotti internamente dall’organismo, ma anche quelli di natura esogena, ovvero presenti in ambienti diversi, come negli integratori alimentari, o assimilabili attraverso l’introduzione degli stessi da parte del corpo umano.

Stiamo parlando di elementi comunque assimilabili attraverso specifici integratori antiossidanti, elementi come vitamine C, A e D, dei minerali quali il selenio, del licopene e dei carotenoidi, nonché dell’acido lipoico e del famoso coenzima Q-10.
Ma dove si trovano questi antiossidanti naturali? Natualmente in tutti gli alimenti di origine vegetale, i quali aiutano a combattere il processo di ossidazione molecolare attraverso la loro assunzione.

Per fare chiarezza sull’argomento, il potere antiossidante di un certo elemento è stato misurato in base ad una scala, la cosiddetta scala ORAC, secondo la quale ad una cifra alta corrisponde un maggiore potere antiossidante. Gli enti coinvolti nella creazione di questa scala sono stati l’Università degli Studi di Boston e il Dipartimento dell’Agricoltura degli Stati Uniti.

E’ interessare notare che, dal 2010, questa scala di valori è stata tolta al sito ufficiale dell’USDA, ovvero del United State Department of Agriculture, in quanto i risultati sono stati considerati troppo parchi di fondamento scientifico. Gli alimenti analizzati si sono inoltre rivelati rei di non possedere prove sufficienti per essere considerati antiossidanti esogeni. La ragione dell’eliminazione del database ha però rivelato che l’azione benefica di questi cibi è innegabile, ma va ricercata da un rapporto diverso dal potere antiossidante.

Secondo le tabelle create con la scala ORAC, emergono dati molto interessanti, i quali possono ugualmente far comprendere la quantità di elementi antiossidanti in particolari cibi. Nel particolare, spiccano come cibi ricchi di antiossidanti naturali il succo d’uva e i mirtilli, accompagnati dalla famiglia dei cavoli verdi. Se questi alimenti si pongono ai vertici, una grande rilevanza viene data anche agli agrumi, in particolare al pompelmo rosa e al succo d’arancia.

Gli alimenti vegetali che, invece, contengono un basso numero di antiossidanti sono i cetrioli, seguiti dai pomodori, dalle albicocche e dagli spinaci crudi. E’ interessante notare come la frutta più comunemente consumata, quali mele, pere, banane e pesche non siano fonti interessanti di antiossidanti, così come molte delle verdure più comuni, quali le melanzane, i fagiolini e i peperoni.

Di Redazione

Gli articoli di Mediamaniak.it vengono scritti da una redazione di blogger. Collabora anche tu con noi per far crescere questo Blog. Recensioni o consigli sulle nuove tecnologie e le novità in rete. Pubblica il tuo comunicato stampa per aumentare il rank del tuo sito e far conoscere i tuoi servizi e prodotti in rete.

Un pensiero su “Gli antiossidanti naturali più importanti”

Lascia un commento